Provvedimento igienico-sanitario per la riduzione degli inconvenienti e delle criticità provocati dalla presenza di colonie di piccioni di città

A seguito di numerose segnalazioni che pervengono all’Amministrazione Comunale, relativamente alla presenza di piccioni di città e con conseguenti rischi igienico-sanitari e danni arrecati dal loro guano al patrimonio artistico e agli arredi urbani, è stata emanata da parte del Vicesindaco, Dott. David Buschittari, un’ordinanza che prescrive il divieto all’alimentazione dei piccioni e dispone misure per il contenimento della proliferazione dei volatili.
Nel provvedimento il Comune, infatti, dispone:
• il divieto di somministrare ai piccioni, direttamente o indirettamente, alimenti di qualsivoglia natura (mangimi, granaglie, ecc.) o tossici;
• ai proprietari o titolari di diritti sugli immobili del territorio urbano esposti alla nidificazione ed allo stazionamento dei piccioni la rimozione delle deiezioni e di ogni altro rifiuto derivante dalla presenza dei volatili;
• l’eliminazione e/o la chiusura delle zone di nidificazione in stabili di proprietà privata come soffitte abbandonate, torri, edifici fatiscenti, fori pontai, campanili e quanto altro;
• l’installazione di idonei sistemi di dissuasione nei posatoi abituali (cornicioni, gronde, fori, sporgenze o rientranze di qualsiasi natura, ecc.).
Il Vicesindaco, invita inoltre la cittadinanza, a collaborare fattivamente segnalando eventuali situazioni di degrado e di disagio che richiedono un’attenta verifica e l’attuazione di specifiche misure di contrasto a tutela della salute pubblica e del decoro urbano.

Allegati

Scarica l'ordinanza [PDF - 290 KB - Ultima modifica: 11/09/2019]

Contenuto inserito il 11/09/2019
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità