BONUS PRIMA INFANZIA: BABY SHOPPING PER I NATI NEL 2022. CONSEGNATE LE BORSE DI STUDIO “PEDACI – CERVIGNI” E “ZAIRA ZUCCARI”

Treia pensa ai nuovi nati e rinnova il bonus infanzia. Sono stati consegnati a tutti i nati nel 2022 i “Baby shopping”: delle card pensate dall’Amministrazione comunale del valore di 250 euro che potranno essere spesi nei negozi, le farmacie e i supermercati sul territorio treiese che hanno aderito all’iniziativa. I commercianti aderenti, inoltre, applicheranno uno sconto del 10 per cento sugli acquisti effettuati con il Baby Shopping, aumentando il potere di acquisto degli stessi.

È il quarto anno consecutivo che il Comune propone questa iniziativa, destinando dei fondi comunali in aiuto alle famiglie che hanno festeggiato l’arrivo di un bebè, come ha spiegato l’assessore al bilancio Ludovica Medei. I nati nel 2022 a Treia sono stati 57 e includono anche l’arrivo di una bimba ucraina, nato da una famiglia fuggita dalla guerra lo scorso marzo e che ha trovato rifugio a Treia.

«Un momento di cui dobbiamo gioire tutti quello della nascita di un bambino o una bambina che arrivano ad arricchire non solo la loro famiglia, ma l’intera comunità – ha detto il sindaco Franco Capponi – Una nascita rappresenta un dono e una risorsa. Per questo, come Comune, nel nostro piccolo abbiamo pensato a un piccolo contributo che possa essere d’aiuto per le famiglie». Donati alle famiglie anche i Monopoli col tema dei Borghi più belli d’Italia in cui è protagonista anche Treia. Hanno relazionato anche le dottoresse Elisena e Marzia Fratini.

Nella stessa giornata, sono state consegnate le borse di studio Pedaci – Cervigni e Zaira Zuccari per l’anno scolastico 2021-2022. Gli studenti premiati sono stati Matteo Paoli Martorelli al quale è stata assegnata la borsa di studio intestata a Franco Vittorio Pedaci e Rina Cervigni Pedaci dell’importo di 415 euro; Marco Paoli Martorelli e Chiara Coppari ai quali sono stati assegnati le borse di studio intestate all’insegnante Zaira Zuccari dell’importo di 515 euro.

«Con grande soddisfazione e gioia – ha detto l’assessore ai servizi sociali Luana Moretti – l’Amministrazione comunale si congratula con i tre studenti che nell’anno scolastico si sono contraddistinti per profitto e condotta. È importante essere fieri del traguardo raggiunto che premia il merito e che vi auguriamo essere il primo di una lunga serie di successi e soddisfazioni per il futuro di cui potranno essere orgogliosi anche i vostri genitori».

L’istituzione della Borsa di studio “Pedaci-Cervigni” si deve all’avvocato Vittorio Cervigni che, nel 1944, istituì una borsa di studio per onorare la memoria della figlia Erina e del nipote Franco Vittorio Pedaci, tragicamente deceduti in un incidente stradale. È destinata annualmente a un giovane, residente a Treia, che abbia frequentato una scuola secondaria di II grado e si sia distinto concretamente per profitto e condotta.

Le borse di studio intitolate all’insegnante “Zaira Zùccari”, per volontà della figlia Anna Maria Zùccari, sono state istituite nel 1998 (D.C.C. n° 26 del 11/06/1998).

Contenuto inserito il 09/01/2023
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità