Conferenza inaugurale del Master Itinerante in “Museografia, Architettura e Archeologia, Progettazione Strategica e Gestione Innovativa delle Aree Archeologiche”

Si sono ufficialmente aperti ieri, lunedì 30 ottobre, al Teatro Comunale di Treia, i lavori relativi al Workshop che vede interessati 50 studenti del Master dell’Accademia Adrianea di Architettura e Archeologia ONLUS e che si concluderanno venerdì 3 novembre con la presentazione dei progetti sviluppati durante il soggiorno a Treia.

Una giornata intensa, quella di ieri, in cui i partecipanti al Master, grazie ai preziosi contributi dei relatori del convegno, si sono immersi nella realtà di un territorio colpito e gravemente ferito dai recenti eventi sismici.

Dopo il saluto dell’Amministrazione comunale, rappresentata dal Sindaco Franco Capponi, Francesco Leoni, vice direttore del Master, ha introdotto le attività dell’Accademia Adrianea. Di seguito, l’architetto Bruno Illuminati ha portato i saluti dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Macerata.

La mattinata è stata organizzata in due sessioni, la prima più orientata verso i temi emergenziali relativi alla gestione delle problematiche connesse al sisma, nella quale sono intervenuti il Direttore della Protezione Civile della Regione David Piccinini, il Direttore dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione Cesare Spuri e il Coordinatore del C.O.C. del Comune di Treia Francesco Foglia.

La seconda parte del convegno ha affrontato invece esperienze progettuali concrete come quella presentata dal professor Gianluigi Mondaini dell’Università Politecnica delle Marche, Paolo Clini dell’Università Politecnica delle Marche, Massimo Fiori per Laboratorio Sisma 2016, Paolo Pecorelli di Estia S.r.l. ed Emanuele Zippilli, architetto libero professionista.

Contenuto inserito il 31/10/2017
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità