SICUREZZA DELLA CITTÀ: IN ARRIVO A TREIA OCCHI ELETTRONICI INTELLIGENTI PER IL MONITORAGGIO DELLA CITTÀ

L’attenzione alla sicurezza del territorio rappresenta un obiettivo imprescindibile, a tutela della popolazione residente.

In quest’ottica, recependo la proposta del funzionario responsabile del V Settore dott.ssa Barbara Foglia, in risposta  alla costante richiesta  dei cittadini di maggiore sicurezza e controllo del territorio, il Commissario Straordinario del Comune di Treia, dott. Salvatore Angieri, con delibera di Giunta n. 74 del 5 maggio 2019 ha previsto il finanziamento di € 25.000,00 attraverso l’utilizzo dell’avanzo di amministrazione, per l’attuazione di un  progetto di videosorveglianza intelligente su scala urbana, finalizzato al monitoraggio, in tempo reale, delle arterie stradali principali di accesso alla Città, caratterizzate da flussi viari rilevanti al fine di garantire una sempre più incisiva attività di prevenzione e di contrasto ai fenomeni di illegalità diffusa.

 

E’ allo studio del locale Comando di Polizia locale  la progettazione di un sistema di videosorveglianza che consenta  l’effettuazione, in tempo reale, della lettura delle targhe dei veicoli in transito, con capacità di trasformare le targhe rilevate in files digitali, trasferibili ad un server centralizzato e da qui indirizzati ad un database del sistema targhe e transiti per la segnalazione di eventuali passaggi di veicoli con targa attenzionata o  sprovvisti di copertura assicurativa o di revisione, requisiti imprescindibili sia per la tutela dell’ ordine pubblico sia per la sicurezza della circolazione stradale.

 

L’installazione dei sistemi di videoripresa costituisce una misura di controllo in attuazione di politiche integrate di sicurezza urbana, realizzandosi, in concreto, uno scambio informativo tra la polizia locale e le altre forze di polizia operanti sul territorio.

Contenuto inserito il 21/05/2019
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità