TREIA AL SALONE DEL LIBRO CON GIÙ LA PIAZZA FESTIVAL E IL PREMIO LETTERARIO “DOLORES PRATO”

La Città di Treia al Salone del Libro a Torino domenica 22 maggio alle 12.30 nello spazio della Regione Marche per presentare i due importanti appuntamenti: il Giù La Piazza Festival a Treia il 2-3-4 settembre, festival letterario di storie, presentazioni di libri, incontri con scrittori e scrittrici, e il Premio Letterario “Dolores Prato” – Città di Treia, la prima edizione di un premio dedicato ai più bei libri di scrittrici italiane pubblicati dagli editori negli ultimi due anni.
Due eventi voluti dal Comune di Treia per celebrare i 130 anni dalla nascita di Dolores Prato, scrittrice tra le voci più importanti della letteratura del Novecento che ha saputo cogliere il genius loci di Treia e l’ha reso protagonista dei suoi romanzi, come nel più famoso “Giù la piazza non c’è nessuno”.
A presentare le iniziative sono state Stefania Monteverde, direttrice del festival, e Lucrezia Sarnari, curatrice del premio, intervistate dal giornalista e conduttore Alvin Crescini, in un ricco e vivace dialogo dopo la presentazione del video di lancio del festival.
“Raccontiamo il Giù La Piazza Festival, un festival letterario e una festa in una delle piazza più belle d’Italia dove parlare di libri, incontrare scrittori e scrittrici, raccontare storie – spiega Stefania Monteverde, direttrice del festival e manager culturale. – Vivere in piazza è un modo di essere tutto italiano, ed è lo stile che vogliamo dare al nostro festival, ispirandoci al titolo del più famoso romanzo di Prato. A chi segue le rotte del turismo letterario diamo appuntamento a Treia la prima settimana di settembre, non solo uno dei borghi più belli d’Italia, ma anche una comunità che ha saputo raccogliere il patrimonio di libri e storie ereditate dalla scrittrice Dolores Prato, investe su tutto questo e sa essere sempre più una comunità patrimoniale fondata sui libri. La bella Treia è davvero un libro a cielo aperto e giù la piazza è piena di storie. ”
Lucrezia Sarnari, giornalista scrittrice blogger, sottolinea il valore del Premio intitolato a Dolores Prato: “Premiamo le scrittrici che scrivono le belle storie, per dare spazio a chi nella storia ha subito troppo spesso ingiuste marginalizzazioni. Abbiamo già ricevuto 29 libri dalle case editrici italiane, indipendenti e non, più o meno grandi, ed ora le giurie stanno leggendo per selezionare le vincitrici che saranno premiate durante il Giù La Piazza Festival. Anche con il premio facciamo di Treia un luogo di incontro dell’editoria italiana, di chi scrive, di chi legge”.
Per il sindaco Franco Capponi e l’assessore alla cultura David Buschittari, “Ringraziamo la Regione Marche che ci mette a disposizione lo spazio per essere al Salone del Libro di Torino. Sempre un un onore portare Treia con la sua speciale storia culturale, legata ai libri e ad una delle voci più significative della letteratura del Novecento, Dolores Prato, che è vissuta a Treia per 13 anni e ha dedicato alla città bellissime pagine. Ringraziamo la direttrice del festival, Stefania Monteverde, e la curatrice del premio, Lucrezia Sarnari, per aver portato Treia e suoi progetti sul palcoscenico nazionale. Il Giù La Piazza Festival e il Premio Letterario “Dolores Prato” al Salone del Libro rappresentano un’occasione per lanciare lo sviluppo del nostro territorio anche verso quel turismo letterario che può trovare a Treia e nelle Marche speciali itinerari narrativi”.
L’organizzazione del Giù La Piazza Festival è a cura dell’Associazione Culturale Ev. Lo streaming dell’evento di presentazione può essere rivisto nel canale YouTube del Consiglio regionale delle Marche – Assemblea legislativa.
Contenuto inserito il 22/05/2022
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità